Oggigiorno, in tutti gli interventi che vengono effettuati nel cavo orale, si ha particolare cura dell’estetica dentale. Anni fa, ad esempio, un’otturazione aveva esclusivamente una finalità terapeutica e, a seduta conclusa, il risultato era piuttosto sgradevole alla vista a causa del colore dell’amalgama. Ora, grazie a nuovi materiali e tecniche all’avanguardia, si va oltre la cura prestando molta attenzione all’estetica del sorriso. Questo vale per l’ odontoiatria conservativa (otturazioni, intarsi in resina o ceramica, capsule in ceramica integrale …), ma anche per le protesi, per l’ implantologia e per l’ ortodonzia (ortodonzia linguale e Invisalign) e così via. Naturalmente l’obbiettivo principale e costante resta la prevenzione e la cura delle patologie del cavo orale, ma questo non significa che l’allineamento dei dentil’eliminazione degli spazi, il restauro di denti fratturati, la ricostruzione dello smalto dentale a seguito di processi cariosi e il rimodellamento di vecchie otturazioni siano interventi inutili alla salute dell’individuo: un bell’aspetto fa sentire bene con sé stessi e con gli altri.

La voglia di migliorarsi, di sentirsi più giovani e belli, nonché la “moda” (ebbene sì, esiste anche per il sorriso), ha permesso di ampliare il lavoro dentistico ad alcuni interventi per modificare la forma, il colore e l'allineamento di denti sani, privi cioè di alcuna patologia.

Grazie agli innovativi trattamenti di sbiancamento (dell’intera arcata dentale o di singoli denti) è possibile ridare luminosità ad un sorriso senza alterare la struttura del dente.

Un’altra tecnica estetica molto richiesta è quella che utilizza i Veenersfaccette in ceramica che consentono di rivestire denti anteriori scheggiati o usurati, mascherare spazi fra denti o macchie permanenti e difetti dello smalto: sono delle sottili lamine di ceramica che si applicano sui denti con una tecnica adesiva speciale e dopo una preparazione molto meno invasiva di quella di una capsula.
Il risultato è piacevole e totalmente naturale.

Nell’odontoiatria estetica si pratica, inoltre, l’ odontoplastica estetica, che consiste nel rimodellare l'anatomia di uno o più denti aumentandone o riducendole le dimensioni, o modificandole la forma, sulla base di alcuni standard estetici che permettono di ridisegnare qualunque sorriso. Questi standard estetici tengono conto di vari fattori come la forma del viso (ad es. un volto lungo richiede un’accentuazione della larghezza per apparire più ovale) o l’età “desiderata”( ad es. allungare gli incisivi centrali aiuta a sembrare più giovani) o, ancora, lo stile di sorriso che si vuole sfoggiare: per un sorriso sexy e quindi più giovane, gli incisivi devono essere più lunghi segno, questo,  caratteristico dell’infanzia che si perde con la crescita e l’invecchiamento (allo stesso modo un sorriso più maturo e sofisticato si otterrà da denti allineati lungo una linea orizzontale diritta che il tempo ha contribuito a formare, e che conferirà alla persona un aspetto maturo, saggio e intelligente).

Si possono anche rimodellare le gengivechiudere diastemi anteriori (gli spazi tra un dente e l'altro) ripristinando i punti di contatto tra i denti incisivi, o addirittura aprirli, come vuole una recente moda americana visti alcuni sorrisi sfoggiati da star internazionali considerate sex symbol universali  come Brigitte BardotMadonna, la modella-attrice moglie di Johnny Depp Vanessa Paradise e ancora Lara StoneAshley Smith e tante altre.

Hai qualche domanda o curiosità ? Contattaci